ISSN 1612-3352

Editors in Chief

Prof. Dr. Claus F. Claussen, Neurootological Research Institute of the Research Society for Smell, Taste, Hearing and Equilibrium Disorders at Bad Kissingen (4-G-F). Bad Kissingen, Germany.
Dr. med. Julia M. Bergmann,
Dr. med. Guillermo O. Bertora,
Otoneuroophthalmological Neurophysiology,
Buenos Aires, Argentina.

Production Managers

Dr. med. Julia M. Bergmann,
Dr. med. Guillermo O. Bertora,
Otoneuroophthalmological Neurophysiology,
Buenos Aires, Argentina.


Associated Editors


The editors welcome authors to submit articles for publications in the ASN.

Read the Information for Authors.


Kurhausstraße 12
D-97688 Bad Kissingen
Germany
Telefon +49-971-6 4832
Fax +49- 971- 6 8637
Email asn@neurootology.org

 

Stabilometria e patologia a.t.m.

Abstract

Dai dati della Letteratura e dalle discussioni in merito alla relazione esistente tra apparato
stomatognatico e postura, si può dedurre che una patologia a carico di una delle componenti del
sistema stomatognatico può modificare l’equilibrio, influenzando le afferenze propriocettive degli altri distretti.
I disordini cranio mandibolari possono causare disturbi funzionali della colonna cervicale.
Durante la deglutizione che avviene ogni 30 secondi esiste una sola posizione fissa, l’intercuspidazione, se questa non è corretta i muscoli coinvolti lavoreranno in modo
non equilibrato, il capo si atteggerà in modo diverso rispetto al tronco e quindi sarà influenzata negativamente tutta la catena posturale.
Scopo del presente lavoro è valutare le variazioni del centro di pressione, quindi l’assetto posturale
dell’individuo, nei pazienti con disordini dell’articolazione temporo-mandibolare dopo terapia
con “bite” tramite l’esame stabilometrico.
Dal mese di febbraio 1998 al dicembre del 2000, sono stati valutati 60 soggetti di cui 13 maschi e 47 femmine con patologia cervico-facciale. L’età media è di 30 anni. Il 90% dei pazienti al momento della prima visita aveva già subito terapie odontoiatriche, il 30% terapie ortodontiche, il 10% terapie protesiche e il 60% chirurgia odontoiatrica. Il 20% era già stato
esaminato per disturbi cranio-cervico-mandibolari e il 10% già trattato per questi disturbi.
Dall’analisi stabilometrica è emerso dunque come l’adozione della placca abbia permesso di
riequilibrare il sistema posturale.In seguito al trattamento, in una percentuale pari al 64% si è
assistito alla remissione del sintomo del dolore sotto terapia ortottica e ad una sua ripresa con la
rimozione del dispositivo.Per la remissione dei sintomi è stato necessario un tempo di trattamento di
circa 4.5 mesi, con un range da 1 a 10 mesi.

Login

Registration

If you are not already registered, please register here for free.

If you are registered but have forgotten your password (or you never had one), click here to recover your password.

Proceedings of

Authors

Archives

2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 | 2003 | 2002 | 2001 | 2000 | 1999 | 1998 | 1997 |

(bi)gital»